Videogiochi

Saga di Kingdom Hearts: la storia di un videogioco strepitoso!

Videogioco nato dalla collaborazione tra l'azienda giapponese SquareSoft e la stessa Walt Disney

A rendere più variegato e affascinante il mondo dei videogiochi sono alcuni personaggi famosi, legati ad altri settori dell’animazione, che interagiscano con i protagonisti del gioco stesso. Un esempio di questo genere può essere il videogame Kingdom Hearts, in cui i protagonisti del gioco si ritrovano a relazionarsi con alcuni classici cartoni del mondo della Disney. Vediamo la storia di questa strepitosa saga.

Il primo capitolo della saga Kingdom Hearts è uscito nel 2002 per Playstation 2, nato dalla collaborazione tra l’azienda giapponese SquareSoft e la stessa Walt Disney. Il primo gioco ha riscosso un enorme successo sia a livello di critica che di pubblico, arrivando a superare quota 24 milioni di copie vendute nel mondo e a ricevere moltissimi premi. Attualmente è il nono gioco più venduto per PS2 ed è un Platinum della Sony. Naturalmente, da questo primo capitolo è nata in seguito un’intera saga giocabile su PS3 e PS4, a cui si abbinano una serie di prodotti commerciali come giocattoli e fumetti manga.

Cos’è Kingdom Hearts: il suo universo di giochi, magia e personaggi

Questo videogame rappresenta una fusione perfetta tra il genere RPG (quindi giochi di ruolo) ed una certa modalità di avventura dinamica, classica di altri generi, a cui si associa anche una notevole armonia tra la presenza di personaggi propri e quelli del mondo Disney, tra cui gli amatissimi Pippo e Paperino. A renderlo ancora più affascinante, anche la sua manifesta derivazione da un altro videogioco apprezzatissimo: Final Fantasy, che non a caso è della stessa casa produttrice giapponese.

Saga Kingdom Hearts: copertina del primo gioco

Come detto, da questo primo episodio nacquero in seguito diversi capitoli, versioni speciali e spin-off, per circa una quindicina di uscite. Tra il primo di tali capitoli (quello del 2002) e l’ultimo, Kingdom Hearts III nel 2018, la saga Kingdom Hearts ha ottenuto un successo commerciale strepitoso, ottenendo diversi record di vendite non solo in Giappone, ma anche in Europa e Nordamerica. Anche la serie di fumetti manga ha ottenuto ottimi risultati, restando per alcune settimane nelle classifiche di maggior vendita.

Ambientazione e trama generale di Kingdom Hearts

L’ambiente di gioco dove i personaggi si muovono è un insieme di vari livelli, definiti “mondi”, attraverso i quali il singolo giocatore deve andare avanti. Di questi mondi, 13 sono accessibili, mentre l’ultimo, cioè il castello della Disney, viene fatto vedere in alcuni filmati. I restanti sono solamente raccontati man mano dai diversi personaggi e non accessibili, in quanto distrutti da esseri delle tenebre chiamati Heartless. Di questi cosiddetti mondi, alcuni sono derivati dai classici della Disney, mentre altri realizzati in maniera originale per il videogioco.

La trama generale vede come protagonista un ragazzo, chiamato Sora, che va alla ricerca di alcuni amici ed incontra diversi personaggi famosi di altri mondi, tra cui Paperino e Pippo, che lo affiancano nella battaglia contro delle forze oscure. In tale scontro, tra Luce ed Oscurità, un ruolo fondamentale è svolto proprio dal cuore dei protagonisti.

Il primo capitolo della saga Kingdom Herts: l’inizio di una meravigliosa storia

Sulle Isole del Destino vivono tre amici (Sora, Riku e Kairi) che intendono viaggiare e scoprire nuovi mondi. Tuttavia sarà il loro mondo ad essere improvvisamente attaccato e distrutto da esseri delle tenebre, chiamati Heartless. Sora, dopo aver visto Riku scomparire all’interno di un portale oscuro e Kairi svanire in aria, riceve una Keyblade: un’arma che elimina gli Heartless. Si mette alla ricerca degli amici e ungo il cammino incontra Pippo e Paperino, che sono stati mandati da Re Topolino per tentare di trovare una chiave particolare che possa proteggere gli altri mondi dalla distruzione.

I protagonisti riescono a mettere in salvo altri mondi nel corso del gioco, ma sono ostacolati da un gruppo di cattivi della Disney, capeggiati da Malefica. Questa, a sua volta, è sotto la guida di Ansem, studioso dell’Oscurità, che intende raggiungere il Kingdom Hearts e quindi l’oscurità eterna. Nel corso del gioco, Sora si ritroverà non solo a scontrarsi anche con Riku, soggiogato da Ansem, ma anche con la stessa Malefica.

Sconfitta quest’ultima affronterà, insieme a Pippo e Paperino, lo scontro finale con Ansem. Sora, grazie all’aiuto degli amici, ne uscirà vittorioso e alla fine cominceranno a ricostituirsi i vari mondi precedentemente distrutti dagli Heartless, comprese le Isole del Destino. Tuttavia, i tre devono ancora andare alla ricerca dell’amico Riku e del Re Topolino, ma un aiuto viene dato loro da Pluto. I tre personaggi si mettono, a questo punto, a seguire il cane, in una valle misteriosa. Ma questo è solo l’inizio della saga Kingdom Hearts…

Kingdom Hearts 358/2 Days e Kingdom Hearts: Chain of Memories.

Nonostante il gioco successivo a KD sia KD2, sono presenti nella saga due spin-off che portano la trama dal primo al secondo capitolo, necessari per comprendere come inizia la storia; in questi capitoli, infatti, dopo che alla fine di KD i mondi corrotti cominciano a riformarsi e Sora, Paperino e Pippo si ritrovano in un misterioso prato dove incontrano Pluto, riprende l’avventura.

Il gruppo dunque si mette alla ricerca di Riku e di Topolino e trova il Castello dell’Oblio, un misterioso edificio che fa perdere loro i ricordi e li vede scontrarsi con i membri di un’organizzazione, che si rivelerà essere causa della perdita della memoria. Dopo aver scalato il castello, trovano una prigioniera che permette loro di riprendere i ricordi, a costo di dimenticare ciò che è successo nel castello e di dormire per un anno. Riku, nel frattempo, inizia a risalire il castello e a scoprire sempre più cose su se stesso e, una volta arrivato in cima, protegge l’amico dormiente.

Durante tutto ciò Roxas, il Nessuno di Sora, entra in contatto con Axel e con Xion, che fanno parte dell’organizzazione che aveva tentato di sconfiggere Sora e recupera dei cuori per loro. Intanto Xion, in preda ad allucinazioni, capisce di essere legato a Sora e decide di raggiungerlo, ma viene sconfitta da Axel e riprogrammata per catturare Roxas, scappato via, ma fallirà. Riku intercetta Roxas per accelerare il risveglio dell’amico, ma, messo in difficoltà lascia uscire la sua parte oscura per sconfiggerlo. Una volta entrato nella forma malvagia, gli viene ordinato di eliminare la prigioniera amica di Sora, ma Riku si rifiuta.

Entrambi i giochi sono dei prequel usciti postumi rispetto a Kingdom Hearts II e chiariscono alcuni aspetti della storia successa tra i due capitoli. Il secondo capitolo vedrà Sora risvegliarsi e riunirsi con Roxas. Insorgerà Malefica, nemico del primo capitolo e incontreranno finalmente re Topolino, che rivelerà loro informazioni importanti e li aiuterà nella prosecuzione della storia.

 

Articoli collegati

Back to top button