Esistono alcuni videogiochi che rappresentano la vera e propria storia dell'intero settore, in quanto la loro realizzazione e conseguente successo hanno rivoluzionato il mondo dei giochi elettronici. Questo è il caso, ad esempio, della saga di Legend of Zelda, il cui primo capitolo è stato lanciato nella metà degli anni '80 (considerata un'epoca pioneristica in questo ambito), il cui successo sta durando da decenni fino ai giorni nostri. 

Considerata tra le saghe più importanti mai realizzate, di cui alcuni capitoli ritenuti, addirittura, i giochi più belli della storia dei videogames secondo alcune riviste specializzate, ha visto un risultato commerciale impressionante, raggiungendo gli oltre 82 milioni di copie vendute complessivamente. E da questo videogioco fantasy, di genere misto in cui si mescolano avventura, azione e rompicapi, sono stati realizzati poi sia dei fumetti manga che una serie animata, tuttavia meno amati dai fan. Scopriamo di cosa tratta in generale questo gioco, ma in particolare l'ultimo capitolo della saga. 

Ambientazione e storia complessiva di Legend of Zelda

Il malefico mago Ganondorf (o anche Ganon, in altri episodi), fuggito da una prigione, si vuole impadronire di un oggetto magico chiamato Triforza e invade il regno di Hyrule, la cui regina Zelda, custode anche dell'oggetto, è l'unica ad ostacolarlo. Tuttavia, questa, per non far cadere la Triforza nelle mani del malvagio invasore, la spezza in otto parti.

A questo punto, il mago rapisce Zelda e s'impadronisce di uno di questi pezzi. In un regno senza più regina ed invaso da mostri di ogni tipo, a cercare di fronteggiare Ganondorf è l'eroe Link, che decide di partire per recuperare i pezzi della Triforza, liberare Zelda e sconfiggere lo stesso mago malefico.

In alcuni capitoli della saga, tuttavia, la trama è leggermente differente, in quanto non vi si trova più il mago Ganondorf (sconfitto in precedenti episodi) oppure l'azione non si svolge nel regno di Hyrule. Comunque, i diversi capitoli sembra si sviluppino in ambienti ed epoca medievali.

La storia dell'ultimo capitolo di Legend of Zelda

La Calamità Ganon ritorna, come profetizzato, e si impossessa di quattro colossi sacri meccanici che erano stati realizzati per fronteggiarlo e combatterlo. Zelda, per salvare l'eroe Link, lo addormenta in un  luogo sacro e, nel frattempo, riesce ad imprigionare il malefico Ganon nel castello di Hyrule. Alcune settimane prima del risveglio dell'eroe (durato circa 100 anni), i colossi iniziano a minacciare diversi popoli a loro vicini.

Risvegliatosi Link, non ha più ricordi, ha accanto a se una misteriosa Tavoletta Sheikah, sente una voce oscura (in realtà quella di Zelda) e viene aiutato da uno strano anziano. A questo punto, dopo aver avuto chiarimenti, iniziano le sue missioni, allo scopo di liberare Zelda ed il regno di Hyrule da Ganon. Innanzitutto Link viene a sapere da un'ultracentenaria che per combattere il malvagio dovrà liberare i colossi dall'influenza di questo.

L'eroe, attraverso svariate missioni ed azioni in vari regni e territori, man mano riesce a liberare tali colossi. Prima quello dell'acqua (Vah Ruta), poi quello del fuoco (Vah Rudania), in seguito quello del vento (Vah Medoh) ed infine quello dei fulmini (Vah Naboris). Messi al proprio servizio e riottenuti nel frattempo i ricordi del suo passato prima svaniti, Link può dirigersi al castello di Hyrule per affrontare Ganon e liberare così anche la regina Zelda. 

A questo punto, si ha un primo scontro tra l'eroe ed l'essere malefico all'interno del castello. Sebbene inizialmente sconfitto, Ganon si ritrova a combattere nuovamente contro Link nella Piana di Hyrule, ma questa volta in aiuto dell'eroe interviene la stessa Zelda, che gli fornisce un'arma che evidenzia i punti deboli dell'essere malvagio. Finalmente questo riesce ad essere sconfitto in maniera definitiva. 

Terminata la battaglia, ricompare la regina che fa sparire per sempre Ganon e si rivolge a Link per sapere se l'eroe si ricordi di lei. Nelle scene finali del gioco, i due, assieme, si dirigono verso le varie popolazioni del regno di Hyrule per ricostruirlo, dopo il passaggio del malefico Ganon e la distruzione da questi disseminata. 



I più condivisi

Ecco le migliore cuffie da gaming sul mercato (nel 2019)

Un’esperienza videoludica di tutto rispetto ha bisogno, ovviamente, di essere supportata da strumenti di rilievo. Oltre alla scelta della console principale (quindi vedi Personal Computer, PlayStation o Xbox) vanno scelti con somma attenzione il joystick e quando richiesto anche mouse e tastiera di primo ordine. In pochi, però, sanno che un’attenzione particolare nel mondo del gaming viene riservata anche alle cuffie che, a differenze di tante altre, permettono di udire suoni assolutamente realistici al fine di rendere ancora più speciale l’esperienza di gioco.

Leggi tutto...

Notebook da gaming nel 2019: quale acquistare?

Il mondo videoludico, ormai, ha preso il sopravvento su tutto e tutti. Indipendentemente dalla propria fascia di età siamo praticamente tutti coinvolti e avvolti dal mondo dei videogiochi che ormai ci permettono di ammazzare il tempo senza problema alcuno ovunque siamo. Infatti, anche se siamo in attesa dal dentista, possiamo tranquillamente ingannare il tempo con uno dei tanti giochi scaricabili dallo store sul nostro smartphone.

Leggi tutto...

Il gaming e i mouse: i wireless alla pari dei cablati?

Il mondo del gaming, in particolar modo quello online, sta letteralmente ribaltando l’idea di gioco videoludico che nel corso degli anni siamo stati capaci di concepire nelle nostre menti. Prima si guardava ai videogames come un passatempo o comunque un hobby da dover e poter coltivare nel tempo libero. Ad oggi, invece, esistono dei tornei professionistici a livello mondiale organizzati solo ed esclusivamente per coloro che del loro essere ‘gamer’ ne hanno fatto una professione: ultimo caso a testimonianza di quanto abbiamo detto sono gli ingaggi da parte di alcune società di calcio (vedi per esempio la Sampdoria in Italia) di giocatori videoludici professionisti.

Leggi tutto...

Tastiera wifi da gaming: ecco alcuni nostri consigli

Il processo tecnologico è ormai colonna portante della nostra vita: non c’è giorno alcuno che passa senza una novità o una miglioria circa i nostri usi e le nostre consuetudini.
Una delle novità principali degli ultimi anni è sicuramente lo sviluppo, probabilmente esagerato, del mondo del gaming: sempre più migliaia di giocatori si sfidano quotidianamente via ‘etere’, quindi tramite internet, dando vita a battaglie epiche che coinvolgono sempre più gli stessi. Addirittura vengono oramai organizzati tornei a livello mondiale con ricchissimi premi agli eventuali vincitori.

Leggi tutto...

PS4 PRO VS PS4 Slim: l’egemonia chiamata PlayStation

In una qualsiasi abitazione, in una qualsiasi casa ove risiede almeno un soggetto di età pari o inferiore ai 35/40 è, per forza di cose, presente almeno una console per l’intrattenimento videoludico. Negli ultimi anni lo scettro di regina in questo mondo spetta di diritto alla PlayStation che ormai dal lontano 2000 allieta le giornate di noi ‘eterni bambini’.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La Saga di Geralt di Rivia: lo Strigo più famoso della letteratura Fantasy

la saga di Geralt di RiviaPrima una serie di romanzi di genere fantasy, realizzati dalla mente fervida dello scrittore polacco Sapkowski, sulle orme di quelli di J.R.R. Tolkien (celebrato autore de Il Signore degli Anelli per intenderci) e poi, come spesso succede, una saga di videogames, questo è il percorso effettuato da "Geralt di Rivia", conosciuto poi nella versione di giochi elettronici sotto il nome di "The Witcher". Se i libri complessivamente arrivano ad essere 6, tra raccolte e romanzi singoli, la saga di videogames ne conta invece 3.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Star Wars the Old Republic: storia del primo videogioco basato sul film!

Esistono delle pellicole cinematografiche che sono entrate nella storia, la cui celebrità continua per decenni e che hanno dato vita nel corso del tempo a fumetti, libri e videogiochi. Tutto ciò è capitato con Star Wars o Guerre Stellari, la cui splendida saga fantascientifica è iniziata alla fine degli anni '70 e poi continuata in seguito con altre pellicole dialtrettanto successo in tutto il mondo, registrando tra i più grandi incassi della storia del cinema.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Top 10 videogiochi: i migliori sequel in uscita nel 2018

Dobbiamo essere sinceri, nonostante da più parti siano visti come la “morte della creatività”, a noi piace il concetto di sequel e non siamo contrari a priori; ci piace rituffarci nelle atmosfere e re-incontrare vecchi amici con cui abbiamo passato decine e decine di ore.

Leggi tutto...
Go to Top