×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 409

Generalmente, il sequel o il capitolo successivo di un film o di un videogioco di successo non sempre è all'altezza del precedente o comunque non riesce a bissare ciò che questi ha ottenuto a livello di consenso di pubblico e di critica. Tuttavia, esistono anche le eccezioni ed è quello che è capitato con alcuni capitoli della saga di "Fallout", un videogame di genere RPG o meglio definito anche gioco di ruolo d'azione.

Infatti, sulla scia del successo clamoroso del suo 3° capitolo, l'attesa uscita di Fallout 4 non ha deluso le aspettative da parte dei suoi numerosi fan e soprattutto della critica. Quest'ultima ha espresso valutazioni molto positive, in particolare per la qualità e quantità dei contenuti, oltre che per la storia ed i personaggi ben costruiti. Il tutto ha portato alla vittoria di diversi premi come miglior gioco dell'anno 2015, oltre che alla vendita di circa 12 milioni di copie, che hanno fruttato ben oltre 750 milioni di Dollari nel solo primo giorno di vendita.

Ambientazione di Fallout 4

L'ambientazione del videogame risulta essere assai originale in quanto è un misto tra retrò-futuristica e post-apocalittica. Infatti, da un lato si vede una tecnologia evoluta sotto diversi punti di vista, mentre tutta la vita attorno ai personaggi si svolge invece in un ambiente che ricorda molto gli anni '50. Naturalmente, poi la storia si dipana in un territorio statunitense sconvolto dalle bombe atomiche, tra rifugi sotterranei, i Vault appunto, città semidistrutte e lande desolate.

Come inizia la storia? 

Per sfuggire alla devastazione di una bomba atomica, il protagonista-giocatore si rifugia nel Vault 111 assieme al coniuge ed al figlio Shaun. Qui vengono inconsapevolmente ibernati. Tuttavia, il protagonista si risveglia improvvisamente, a causa del tentativo di alcuni uomini di rapirne il figlio e, dopo aver visto ucciso il proprio coniuge e preso il bambino, viene ibernato nuovamente. Questi si risveglierà in seguito e scoprirà di essere l'unico superstite del Vault 111 e perciò chiamato "l'unico sopravvissuto". Per lui, da quel momento, inizierà la ricerca del figlio.

Uscito dal rifugio, il protagonista incontra vari personaggi, tra cui l'investigatore Valentine (in realtà un sintetico, cioè un essere umano artificiale) che gli rivela che l'assassino del coniuge è un certo Kellogg, al soldo dell'Istituto, un'organizzazione misteriosa che sostituisce esseri umani con sintetici, per ragioni ignote. Il protagonista, dopo aver ucciso alcuni di questi sintetici, trova Kellogg e lo elimina e gli sottrae un circuito fondamentale per rintracciare il figlio Shaun. Nel frattempo, egli scopre l'esistenza della Confraternita d'Acciaio, un'altra associazione misteriosa.

Dopo varie peripezie, il Sopravvissuto incontra Virgil, un ex-scienziato dell'Istituto in fuga, e riesce ad entrare proprio all'interno di questa organizzazione. Qui, egli incontra un sintetico simile a Shaun e scopre che il vero figlio è stato rapito diversi anni prima e che è ormai divenuto anziano. La ragione del rapimento era la possibilità di creare dal Dna di Shaun dei sintetici perfetti e diventare una sorta di padre di questi, come in effetti poi avvenuto.

fall out 4 la recensioneFallout 4 ed il finale particolare della storia

Una volta incontratisi i due dopo parecchio tempo, Shaun, divenuto capo dell'Istituto, sta morendo, ma vuole porre il genitore-sopravvissuto alla guida della stessa organizzazione. A questo punto per il giocatore si prospetta la scelta tra diverse opzioni, tra cui andare contro il figlio e l'Istituto oppure schierarsi al suo fianco. In base a tale scelta, cambiano gli scenari successivi.

Tuttavia, alla fine, lo Shaun sintetico chiede al protagonista-sopravvissuto di poter vivere assieme e gli mostra un documento in cui il vero Shaun invita il proprio il genitore a dare una famiglia al suo simile sintetico, in quanto egli stesso non ha avuto tale possibilità in passato, a causa dei diversi eventi accaduti. 

Il  personaggio e le sue peculiarità

Spiega, infatti, che dando uno sguardo al modo in cui le storie vengono raccontate, gran parte presentano un protagonista che sia capace di parlare. Anche senza aver giocato prima a giochi prodotti dalla stessa Bethesda, un giocatore tende ad aspettarsi personaggi dotati di voce.

Inoltre Howard stesso sottolinea che la loro maggiore ansietà nel creare personaggi dotati di parola, è quella di cercare il doppiatore adatto. Scegliere la voce da dare al personaggio per entrambi i  personaggi maschile e femminile. Ha affermato di aver registrato negli ultimi 2 anni arrivando ad un totale di 13.000 linee di dialogo. Todd si ritiene particolarmente soddisfatto del risultato raggiunto, ritenendolo ottimo e avendogli dato l’opportunità di raccontare una storia emozionante, come mai avevano potuto fare in precedenza.

L’altra caratteristica messa in risalto riguardante il protagonista è senz altro la sua intelligenza, messa in rilievo da un recente video pubblicato dalla casa di Bethesda stessa su YouTube.

In seguito all’annientamento atomico, la ricostruzione dell’intera nazione è affidata interamente al giocatore, che si dovrà rivelare sufficientemente furbo per portare a termine la missione. Questo video descrive a pieno le 7 caratteristiche fondamentali per rendere il personaggio S.P.E.C.I.A.L.

 



I più condivisi

Top 10 Videogiochi difficili: dai un'occhiata a questi titoli per PC/Console

Siamo masochisti? Ci piace forse soffrire? La vita già non è già tanto difficile anche senza che ci si mettano i videogiochi? E allora perché tutta questa passione per i giochi difficili?
Benvenuti al nostro nuovo listone Top 10 Giochi difficili, grazie al quale proveremo a dare una risposta a tutte questo domande.

Leggi tutto...

Ecco le migliore cuffie da gaming sul mercato (nel 2019)

Un’esperienza videoludica di tutto rispetto ha bisogno, ovviamente, di essere supportata da strumenti di rilievo. Oltre alla scelta della console principale (quindi vedi Personal Computer, PlayStation o Xbox) vanno scelti con somma attenzione il joystick e quando richiesto anche mouse e tastiera di primo ordine. In pochi, però, sanno che un’attenzione particolare nel mondo del gaming viene riservata anche alle cuffie che, a differenze di tante altre, permettono di udire suoni assolutamente realistici al fine di rendere ancora più speciale l’esperienza di gioco.

Leggi tutto...

Notebook da gaming nel 2019: quale acquistare?

Il mondo videoludico, ormai, ha preso il sopravvento su tutto e tutti. Indipendentemente dalla propria fascia di età siamo praticamente tutti coinvolti e avvolti dal mondo dei videogiochi che ormai ci permettono di ammazzare il tempo senza problema alcuno ovunque siamo. Infatti, anche se siamo in attesa dal dentista, possiamo tranquillamente ingannare il tempo con uno dei tanti giochi scaricabili dallo store sul nostro smartphone.

Leggi tutto...

Il gaming e i mouse: i wireless alla pari dei cablati?

Il mondo del gaming, in particolar modo quello online, sta letteralmente ribaltando l’idea di gioco videoludico che nel corso degli anni siamo stati capaci di concepire nelle nostre menti. Prima si guardava ai videogames come un passatempo o comunque un hobby da dover e poter coltivare nel tempo libero. Ad oggi, invece, esistono dei tornei professionistici a livello mondiale organizzati solo ed esclusivamente per coloro che del loro essere ‘gamer’ ne hanno fatto una professione: ultimo caso a testimonianza di quanto abbiamo detto sono gli ingaggi da parte di alcune società di calcio (vedi per esempio la Sampdoria in Italia) di giocatori videoludici professionisti.

Leggi tutto...

Tastiera wifi da gaming: ecco alcuni nostri consigli

Il processo tecnologico è ormai colonna portante della nostra vita: non c’è giorno alcuno che passa senza una novità o una miglioria circa i nostri usi e le nostre consuetudini.
Una delle novità principali degli ultimi anni è sicuramente lo sviluppo, probabilmente esagerato, del mondo del gaming: sempre più migliaia di giocatori si sfidano quotidianamente via ‘etere’, quindi tramite internet, dando vita a battaglie epiche che coinvolgono sempre più gli stessi. Addirittura vengono oramai organizzati tornei a livello mondiale con ricchissimi premi agli eventuali vincitori.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Saga God of War: storia di un mortale divenuto Dio!

god of war: storia del gioco

Tra i più riusciti e prolifici videogame del genere avventura dinamica, "God of War" è riuscito a catturare l'attenzione del pubblico e della critica per l'ambientazione affascinante e le storie ricche, ben costruite dai suoi ideatori. Il successo si è riscontrato non soltanto con la vittoria del premio di miglior videogioco d'azione dell'anno 2005 allo Spike Video Game Award, ma anche per la sua trasposizione in fumetti avvenuta qualche anno più tardi. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Saga God of War: storia di un mortale divenuto Dio!

god of war: storia del gioco

Tra i più riusciti e prolifici videogame del genere avventura dinamica, "God of War" è riuscito a catturare l'attenzione del pubblico e della critica per l'ambientazione affascinante e le storie ricche, ben costruite dai suoi ideatori. Il successo si è riscontrato non soltanto con la vittoria del premio di miglior videogioco d'azione dell'anno 2005 allo Spike Video Game Award, ma anche per la sua trasposizione in fumetti avvenuta qualche anno più tardi. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Libri sui videogiochi: top 10 dei titoli tratti da libri, film e fumetti

immagine del libro sul videogioco the witcherQuesto è un periodo in cui le arti tendono a contaminarsi sempre di più, anche grazie alla maturità che hanno raggiunto: i film vogliono somigliare sempre di più ai videogiochi, quest'ultimi fanno di tutto per essere considerati “seri” come i film e i fumetti, ovviamente, vorrebbero essere come i libri.

Leggi tutto...
Go to Top