Assassin's Creed rappresenta uno dei videogiochi di maggior successo della storia del settore azione-avventura fantasy, sviluppato da Ubisoft. La saga, infatti, è composta da ben 10 capitoli da cui, nel corso del tempo, sono stati tratti un film con l'attore Michael Fassbender, alcuni romanzi storici e dei fumetti. Il tutto è partito nel 2007, con l'uscita del primo capitolo per PS3, Xbox 360 e PC Windows. Dopo 12 anni eccoci a parlare di una vera e propria saga con protagonista Desmond Miles.

La trama del videogioco, che si ispira ad un romanzo degli anni '30 di Vladimir Bartol, ha al centro del racconto lo scontro tra la Confraternita degli Assassini, un gruppo di individui che mira a migliorare il mondo attraverso la giustizia e l'eliminazione dei tiranni, e l'Ordine dei Templari, il quale invece intende raggiungere un controllo totale sugli uomini.

Il successo di questa saga, tra le altre cose, è dovuto alle diverse ambientazioni storiche in cui si svolgono i vari capitoli: dall'epoca delle Crociate al Rinascimento, per arrivare poi alla Rivoluzione francese e quindi al mondo contemporaneo). La storia del gioco è divisa in trilogie, ognuna con un protagonista differente. Andiamo a scoprire come tutto è cominciato e soprattutto a conoscere la prima trilogia,  che ha come protagonista da un giovane americano: Desmond Miles.

Il passato avventuroso e tormentato di Desmond Miles

Assassin's Creed la storia del videogioco

Il gioco parte da un ragazzo che è costretto dalla multinazionale Abstergo (controllata dai Templari) a rivivere la vita dei propri avi. Da adolescente, Desmond Miles fuggì da un rifugio degli Assassini, in quanto non comprendeva le ragioni per cui i genitori lo avvisassero circa un nemico pericoloso a lui sconosciuto. Quel nemico, si scoprirà poi, era proprio la famigerata multinazionale. Desmond, per mezzo di un dispositivo particolare chiamato Animus, riesce a rivisitare la storia dei propri antenati, alla ricerca di manufatti con poteri particolari, chiamati i Frutti dell'Eden.

Il mondo delle crociate del primo capitolo di Assassin's Creed

Il Desmond Miles rivive le avventure dell'Assassino Altair Ibn La-Ahad, durante la terza crociata. Fronteggiando diversi nemici, questi dovrà recuperare un manufatto chiamato Calice, che poi si scoprirà essere una ragazza di nome Adha, ritenuta discendente di Gesù. Dopo una serie di scontri feroci, Altair arriverà ad un duello finale con Al Mualim, un mentore della confraternita degli Assassini, che desidera tuttavia prendere il potere e controllare il mondo.

Questi verrà ucciso ed Altair s'impossesserà del primo dei frutti dell'Eden, scoprendo dove sono nascosti gli altri 15. Intanto, raggiunto l'obiettivo, l'Abstergo vorrebbe eliminare Desmond, ma egli riesce a fuggire.

Nel corso del gioco si gioca parallelamente nei panni di Desmond Miles e nei panni del suo alter-ego, Altair, il primo assassino della saga divenuto successivamente una vera e propria icona del brand. Desmond passerà tutto il gioco rinchiuso tra le quattro mura della sua stanza o, per meglio dire, cella, e la stanza adiacente in cui è presente l’Animus, il macchinario che gli permette di rivivere i ricordi di Altair. Il gameplay dei due protagonisti si contrappone: da una parte, il gioco come Altair è un action frenetico e a tratti investigativo, dall’altra il gioco come Desmond è un’avventura grafica in cui si può girare liberamente nelle due stanze, che si arricchiscono lentamente di particolare, ma non si può fare nient’altro.

Il Rinascimento di Assassin's Creed: parte seconda

assassin's creed brotherhood la storia

Aiutato nella fuga da Lucy, una giovane che si rivelerà essere un membro della Confraternita degli Assassini, Desmond sarà convinto proprio da lei ad entrare nel gruppo. Il tutto attraverso l'uso di un altro Animus e rivivendo le gesta di Ezio Auditore in pieno Rinascimento italiano.

Ezio Auditore è un giovane fiorentino, che muoverà i suoi primi passi proprio nel capoluogo toscano (riprodotto con una buona fedeltà storica) e, nel corso dei due giochi che aprono la trilogia di Ezio Auditore, “Assassin’s Creed II e Assassin’s Creed: Brotherhood, le ambientazioni italiane riguardano, oltre Firenze, anche altri paesi della Toscana, Roma e Venezia.
La famiglia viene uccisa all’inizio del gioco e questo costringe Ezio a scappare da Firenze per andare a Monteriggioni, da suo zio Mario, insieme alla madre e alla sorella, dopo aver vendicato i suoi fratelli e suo padre, uccidendo l’uomo che li aveva ingiustamente accusati e uccisi. A Monteriggioni riceve l’addestramento da assassino dallo zio, il quale fa parte dell’ordine, così come suo padre. Nel resto del secondo capitolo della saga, Ezio scopre la verità sull’uccisione della sua famiglia, che era stata ordita dai Pazzi, famiglia rivale degli Auditore, che fa parte dell’ordine dei Templari, nemico giurato dell’ordine degli assassini. Utilizzando tutte le tecniche degli assassini, ucciderà tutti i Pazzi. Successivamente, Ezio raggiunge Venezia e poi Roma.

Qui, Ezio dovrà affrontare diversi nemici, tra cui anche Rodrigo Borgia, che diverrà Papa Alessandro VI e che detiene altri due frutti dell'Eden. Obiettivo di Rodrigo è entrare in una cripta nella quale sono custoditi incredibili poteri.Una volta sconfitto Rodrigo, Ezio riesce ad entrare in questa cripta, dove incontra la dea Minerva. Quest'ultima si rivolge, attraverso Ezio, allo stesso Desmond e gli rivelerà quali sono i prossimi obiettivi da raggiungere e gli parlerà di una catastrofe da evitare. Desmond Miles, uscito dall'Animus, si ritroverà a fronteggiare un attacco dei Templari e sarà costretto a fuggire. Ezio Auditore è protagonista di Assassin's Creed II, Assassin's Creed Brotherhood e Assassin's Creed Revelation per Playstation 3, Playstation 4, Xbox 360, Xbox One, PC Microsoft Windows, Mac OS. L'intera trilogia è stata rimasterizzata dall'Ubisoft nel 2017 per PS4 ed Xbox One con ambientazione e grafica pazzesca, specialmente per i player italiani...

Di seguito il trailer di Assassin's Creed: The Ezio Collection, che a nostro giudizio resta la trilogia meglio riuscita di casa Ubisoft in relazione a questa strepitosa saga

La Rivoluzione Americana nel terzo capitolo di Assassin's Creed

Per evitare un cataclisma sulla terra, Desmond è costretto a rientrare nell'Animus e rivivere i ricordi di due suoi antenati inglesi nell'America del XVIII secolo: Haytham Kenway e suo figlio Connor in Assassin's Creed III. Grazie ai due, dopo diverse peripezie  nel corso degli scontri per l'Indipendenza delle Colonie americane, Desmond ottiene un medaglione che gli servirà, assieme ad altri manufatti, per entrare nel Grande Tempio. Solo in questa maniera potrà evitare il cataclisma. Uscito dall'Animus e recuperati i dispositivi energetici indispensabili per la missione, Desmond Miles entra nel Tempio.

Qui la dea Minerva gli rivelerà un altro segreto e sottoporrà il ragazzo ad una tragica scelta: salvare la Terra sacrificando la sua vita e liberando Giunone o sopravvivere lasciando che l'umanità si estingua per poi ripartire con la ricostruzione. La malvagia dea Giunone è intrappolata nel Tempio e se Desmond vuole evitare il disastro dovrà liberarla e morire. Una volta libera, Giunone tenterà di rendere la razza umana schiava ed quindi la stessa dea Minerva a suggerire la catastrofe. Desmond Miles al contrario attiva l'Occhio e muore pensando che, una volta salvato il mondo, gli Assassini riusciranno a sconfiggere anche Giunone.      

La storia dell'Assassino Altair Ibn La-Ahad

Storia di Altair, Assassin's CreedAltair Ibn La-Ahad è un personaggio immaginario protagonista del primo capitolo del videogioco di Assassin’s Creed risalente al 2007. Egli compare anche in molti altri fumetti, video serie e romanzi riguardanti la saga.  Nasce l’11 gennaio del 1165 e secondo la storia fu fin da piccolo un membro dell’Ordine degli Assassini di Masyaf.

Come premio per aver evitato un assedio dei Templari consegue la qualifica di Maestro Assassino all'età di soli 25 anni venendo per questo considerato un eroe della Confraternita.

In seguito uccide il suo Maestro corrotto, colpevole di aver tradito la Confraternita. Per tale motivo ottiene la nomina di Mentore Levantino e si reca a Cipro per aiutare la resistenza locale contro gli ultimi Templari rimasti. Subito dopo parte per un'altra missione in Mongolia: obiettivo sconfigere Gengis Khan e rubare la Spada dell’Eden.

Il ritorno a Masyaf avviene 10 anni dopo, quando che il suo rivale, Abbas Sofian, ha usurpato il rango di Mentore. E' costretto quindi all'esilio ad Alamut per ben 20 anni, interamente dedicati a studi sulla mela dell’Eden e alla diffusione degli ideali del Credo. Morì il 12 Agosto 1257 all’interno della sua biblioteca. Di seguito il trailer storico di Assassin's Creed 2007.

I due giochi che chiudono la trilogia, infatti, sono ambientati completamente in Italia e vi appaiono noti personaggi del rinascimento italiano: oltre alla già citata famiglia dei Borgia e dei De’ Medici, appare Niccolò Machiavelli, che dopo essere sospettato dallo stesso Ezio di tradimento, si rivela invece uno dei suoi più fedeli alleati e, suggestivamente, dedica al protagonista il suo capolavoro, Il Principe.

Odyssey: l'ultimo capitolo della saga

Assassin's Creed: Odyssey è l’ultimo videogioco della saga sviluppato da Ubisoft Quebec e pubblicato da Ubisoft. Si tratta dell'undicesimo capitolo della serie Assassin’s Creed, lanciato il 5 ottobre 2018 e disponibile per Xbox One, PS4 e PC Windows. Il gioco, di cui sono in uscita ulteriori espansioni, è ambientato nel 431 a.C.: quattrocento anni prima del penultimo capitolo, Assassin’s Creed: The Origin, che è stato molto apprezzato dai player. Il personaggio protagonista è Kassandra, discendente del re spartano Leonida, in alternativa è disponibile il personaggio maschile Alexios. La trama si evolve nello scenario della Guerra del Peloponneso, ed è possibile combattere per la lega ateniese o spartana. Nelle prossime settimane “giocheremo” questa nuova storia della saga e sapremo dirvi di più!



I più condivisi

Top 10 Videogiochi difficili: dai un'occhiata a questi titoli per PC/Console

Siamo masochisti? Ci piace forse soffrire? La vita già non è già tanto difficile anche senza che ci si mettano i videogiochi? E allora perché tutta questa passione per i giochi difficili?
Benvenuti al nostro nuovo listone Top 10 Giochi difficili, grazie al quale proveremo a dare una risposta a tutte questo domande.

Leggi tutto...

Ecco le migliore cuffie da gaming sul mercato (nel 2019)

Un’esperienza videoludica di tutto rispetto ha bisogno, ovviamente, di essere supportata da strumenti di rilievo. Oltre alla scelta della console principale (quindi vedi Personal Computer, PlayStation o Xbox) vanno scelti con somma attenzione il joystick e quando richiesto anche mouse e tastiera di primo ordine. In pochi, però, sanno che un’attenzione particolare nel mondo del gaming viene riservata anche alle cuffie che, a differenze di tante altre, permettono di udire suoni assolutamente realistici al fine di rendere ancora più speciale l’esperienza di gioco.

Leggi tutto...

Notebook da gaming nel 2019: quale acquistare?

Il mondo videoludico, ormai, ha preso il sopravvento su tutto e tutti. Indipendentemente dalla propria fascia di età siamo praticamente tutti coinvolti e avvolti dal mondo dei videogiochi che ormai ci permettono di ammazzare il tempo senza problema alcuno ovunque siamo. Infatti, anche se siamo in attesa dal dentista, possiamo tranquillamente ingannare il tempo con uno dei tanti giochi scaricabili dallo store sul nostro smartphone.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Scopriamo la storia di StarCraft

Così come accaduto in altri casi, il successo ottenuto da un videogame ha portato alla pubblicazione di romanzi tratti dallo stesso gioco, così gli appassionati di questo hanno potuto continuare a rivivere la vita e le azioni dei loro amati personaggi, una volta spento il computer o la consolle. Ciò si è verificato anche con la serie di StarCraft. Quest'ultimo infatti è riuscito a conquistare, nell'universo dei giochi di strategia in tempo reale (cosiddetti Rts, cioè Real Time Strategy) un posto importante.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Uncharted: saga di un action adventure di successo!

Uncharted: saga di un videogioco di successo

Il protagonista del gioco è Nathan Drake, esploratore, cacciatore di tesori e archeologo americano, impegnato nelle diverse avventure della saga. Una sorta di Indiana Jones dell'animazione o Lara Croft al maschile. Si tratta di un personaggio molto affascinante e ben caratterizzato, che ha portato il videogioco al successo, con vendite che hanno toccato i 41 milioni di copie in tutto il mondo e all'uscita di ben quattro capitoli complessivi, abbinati a tre spin-off. Scopriamo di più sulla saga Uncharted, giocabile su Playstation 3 e Playstation 4. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Top 10 videogiochi: i migliori sequel in uscita nel 2018

Dobbiamo essere sinceri, nonostante da più parti siano visti come la “morte della creatività”, a noi piace il concetto di sequel e non siamo contrari a priori; ci piace rituffarci nelle atmosfere e re-incontrare vecchi amici con cui abbiamo passato decine e decine di ore.

Leggi tutto...
Go to Top