Top 10

Siamo masochisti? Ci piace forse soffrire? La vita già non è già tanto difficile anche senza che ci si mettano i videogiochi? E allora perché tutta questa passione per i giochi difficili?
Benvenuti al nostro nuovo listone Top 10 Giochi difficili, grazie al quale proveremo a dare una risposta a tutte questo domande.

Unravel: tra i migliori videogiochi indie

In questo elenco ci sono alcuni dei nostri giochi preferiti. Il mondo degli indie è così vasto e variegato che ci siamo trovati quasi costretti a raddoppiare le posizioni a disposizione: è per questo che l’abbiamo diviso in due parti. Ma che significa indie? Fondamentalmente, indie vuol dire che durante lo sviluppo dei videogiochi, lo studio non ha un publisher alle spalle o, più in generale, diciamo che non ci sono ingerenze esterne. In sostanza, un gioco indie è stato sviluppato da uno sviluppatore indipendente.

copertina gioco multiplayer Fornite

Questa sembra essere l’era di Battle Royale, ma molti dimenticano il passato (non perché i battle royale siano brutti giochi, è che ormai ci ritroviamo questa modalità ficcata a forza anche in giochi che non c’entrano niente: a Fifa Battle Royale appendo il joypad al chiodo!). Ben prima dei battle royale abbiamo sempre cercato un modo per sfogare i nostri istinti competitivi più bassi attraverso i videogiochi: già ai tempi di Doom e Quake era chiaro che sparare ad personaggio mosso da una “persona vera” fosse più divertente che freddarne uno guidato dall’intelligenza artificiale!

Bentornati, altro giro, altra top ten: stavolta è il turno dei first person shooter, che da ora in poi chiameremo FPS, altrimenti non finiamo più. Dal nostro modo di vedere, gli FPS sono strettamente collegati all’industria dei videogiochi in generale, perché le loro fortune sembrano essere strettamente legate; tocca praticamente sempre agli FPS, infatti, con la loro costante ricerca di fotorealismo, il ruolo di stress test per far mostrare i muscoli alle nuove componenti hardware. Siete così “maturi” (scusate ma non ci piace definirci “vecchi”) da ricordare il tormentone: “Ma ci gira Crysis?”?

Una volta abbiamo provato a giocare ad un horror con le cuffie dotate di isolamento acustico: stiamo ancora provando a scastrare il joypad dal soffitto, dove lo abbiamo lanciato dopo che il nostro coinquilino ha avuto la bella idea di toccarci sulla spalla per dirci che era pronta la cena. Dopo anni di psicoterapia, siamo finalmente pronti a esorcizzare i nostri demoni e parlare finalmente della Top 10 Horror senza rischiare nuovamente di fare un soggiorno forzato in quella camera là, con le pareti imbottite.

Dobbiamo essere sinceri, nonostante da più parti siano visti come la “morte della creatività”, a noi piace il concetto di sequel e non siamo contrari a priori; ci piace rituffarci nelle atmosfere e re-incontrare vecchi amici con cui abbiamo passato decine e decine di ore.

Eccoci a fare l’ennesimo mea culpa: anche se cerchiamo di essere il più imparziali possibile, non possiamo negare di avere una particolare predilezione per i giochi di ruolo. Alla fine è da lì che veniamo, da quando abbiamo iniziato a sfogliare le prime pagine dei libri game, fino ad arrivare ai giochi di ruolo pen and paper più moderni, quindi è normale considerare questi videogiochi come la naturale evoluzione di ciò che abbiamo sempre fatto!

Giocare ci piace, ci piace tanto, ovviamente non saremmo qui a parlarne con voi. Ma sapete cos’altro ci piace? L’attesa! Sul serio, il tempo che va dal lancio del gioco all’uscita sugli scaffali è un tempo magico, dove tutto è ancora possibile e speriamo che ogni giorno venga comunicato qualcosa che ci dia elementi su cui speculare.

videogiochi in cooperativa Borderlands Ce ne siamo accorti mentre stilavamo gli altri listoni: ci trovavamo sempre a premiare quei giochi che riuscivano ad offrire una modalità cooperativa solida e convincente.

immagine del libro sul videogioco the witcherQuesto è un periodo in cui le arti tendono a contaminarsi sempre di più, anche grazie alla maturità che hanno raggiunto: i film vogliono somigliare sempre di più ai videogiochi, quest'ultimi fanno di tutto per essere considerati “seri” come i film e i fumetti, ovviamente, vorrebbero essere come i libri.

I più condivisi

Top 10 Videogiochi difficili: dai un'occhiata a questi titoli per PC/Console

Siamo masochisti? Ci piace forse soffrire? La vita già non è già tanto difficile anche senza che ci si mettano i videogiochi? E allora perché tutta questa passione per i giochi difficili?
Benvenuti al nostro nuovo listone Top 10 Giochi difficili, grazie al quale proveremo a dare una risposta a tutte questo domande.

Leggi tutto...

Ecco le migliore cuffie da gaming sul mercato (nel 2019)

Un’esperienza videoludica di tutto rispetto ha bisogno, ovviamente, di essere supportata da strumenti di rilievo. Oltre alla scelta della console principale (quindi vedi Personal Computer, PlayStation o Xbox) vanno scelti con somma attenzione il joystick e quando richiesto anche mouse e tastiera di primo ordine. In pochi, però, sanno che un’attenzione particolare nel mondo del gaming viene riservata anche alle cuffie che, a differenze di tante altre, permettono di udire suoni assolutamente realistici al fine di rendere ancora più speciale l’esperienza di gioco.

Leggi tutto...

Notebook da gaming nel 2019: quale acquistare?

Il mondo videoludico, ormai, ha preso il sopravvento su tutto e tutti. Indipendentemente dalla propria fascia di età siamo praticamente tutti coinvolti e avvolti dal mondo dei videogiochi che ormai ci permettono di ammazzare il tempo senza problema alcuno ovunque siamo. Infatti, anche se siamo in attesa dal dentista, possiamo tranquillamente ingannare il tempo con uno dei tanti giochi scaricabili dallo store sul nostro smartphone.

Leggi tutto...